Giancarlo Siani, le strisce di Fortapàsc

Giancarlo Siani, le strisce di Fortapàsc

Per le strade di Castellammare di Stabia e Torre Annunziata una Mehari verde non passa di certo inosservata. Un ragazzo sorridente e tutto d’un pezzo affronta così le sue giornate da cronista e corrispondente precario: andando in giro a cercare notizie da scrivere senza paura. La camorra, Giancarlo Siani la guarda dritta negli occhi mentre ne racconta traffici e violenze. Non tace nulla di ciò che vede: dal fiume di denaro per la ricostruzione dopo il terremoto in Irpinia, alle lotte degli operai in cerca di diritti.

Alessandro Di Virgilio sceneggiatore napoletano ha lavorato per Il Giornalino e Splatter. Ha scritto La Grande Guerra, storia di Nessuno (Becco Giallo, 2008, disegni di Davide Pascutti), ThyssenKrupp, Morti Speciali Spa (Becco Giallo, 2009, disegni di Manuel De Carli) e Sandokan (Nicola Pesce, 2009, disegni di Andrea Meneghin).

Emilio Lecce disegnatore, è nato a Roma. Dopo essersi diplomato alla Scuola Internazionale di comics nel 2006 ha collaborato con la Cagliostro ePress (BeSide 2006-2007), Edizioni BD (Le book one, 2008), Tunuè (Mono 6, 2009), Nicola Pesce (Sherwood Comix, immagini che producono azioni, 2009), Aurea Editoriale (2010).

La casa editrice Round Robin di Roma è nata puntando tutto sulla qualità e la freschezza dei suoi giovani scrittori. Dalla parola dei reading teatrali, alle pagine di denuncia dei giornalisti d’inchiesta, convinti che la scrittura è viva solo se diventa azione.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta