Che fine ha fatto Affittopoli?

Che fine ha fatto Affittopoli?

Va bene, la tragedia giapponese e quella libica sono molto più importanti, e nel nostro piccolo non ci siamo sottratti al dovere di raccontarle. Però ci torna ogni tanto in mente lo scandalo dell’Affittopoli milanese, del Pio Albergo Trivulzio, di quelle case a prezzi ottimi piene di inquilini non proprio indigenti. A distanza di qualche settimana un dubbio ci viene: ma come funziona il “nuovo corso”? Cosa sta facendo il commissario straordinario? Si sta lavorando per stilare nuovi criteri di assegnazione per evitare che, tra qualche tempo, un nuovo scandalo riempia le pagine dei giornali per qualche giorno?
Domandare è un dovere e rispondere, in questi casi, non sarebbe solo questione di cortesia.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta