E il Pdl all’improvviso invita tutti a votare?

E il Pdl all’improvviso invita tutti a votare?

La notizia la riporta Agoravox. Sarebbe arrivata una mail a tutte le maestranze del Pdl, cioè a tutti i circoli, in cui – visto che il quorum si fa vicino – si invita tutti ad andare a votare, e a votare naturalmente no. 

Nella missiva, pubblicata da Agoravox, si leggerebbero parole chiare: “temiamo una elevatissima percentuale di “SI” (che si attesterebbe ad oltre l’80% secondo sondaggi), mettendo l’attuale direttivo nazionale e il governo tutto in un’imbarazzante posizione con poche giustificazioni in tal senso”. E quindi, per questo, tutti a votare “no”.

Vedremo se la notizia verrà smentita o confermata, e soprattutto vedremo se e come questa mobilitazione (organizzata davvero da chi?) sarà in grado di spostare gli equilibri. Certo, credere di potere rovesciare con un giro di mail gli umori generali e soprattutto le indicazioni del Premier Silvio Berlusconi sarebbe un notevole atto di fiducia nell’organizzazione territoriale del partito, o di clamoroso fraintendimento della realtà. A noi, fossimo stati i capi del Pdl tentati di agire in questo modo, sarebbe venuto solo un dubbio: non è che in questo modo diamo l’ultimo aiuto al raggiungimento del quorum? Insomma, gli elementi di dubbio, sulla vicenda, sono tanti, e interrogano noi e chi fa informazione in rete.

E ai nostri lettori chiediamo: se avete testimoniane, inviatecele.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter