E la sera andavamo da Bisignani

E la sera andavamo da Bisignani

In Parlamento è una due giorni surreale, in cui si dibatte del futuro del governo senza peraltro conoscerne il presente, vagamente incerto. Tutto va bene, benissimo, così racconta il premier e ogni volta che lo dice dai banchi della Lega sale il suono inconfondibile della diffidenza padana. E anche loro, i padani, adesso non si accontentano più e oppongono, realisticamente, la logica del mercato: “Pagare moneta, vedere cammello”. L’opposizione è come sempre alla finestra a vedere che tempo che fa, non mi urla più neanche il Di Pietro. Ci vediamo da Bisignani, sabato sera.