Gli eccessi di Murdoch e il vivacchiare della stampa italiana

Gli eccessi di Murdoch e il vivacchiare della stampa italiana

C’è un senso di democratica ingiustizia nella chiusura così immediata, sconvolgente, clamorosa del News of the World, il quotidiano di Rupert Murdoch con una grande storia alle spalle e un infame presente, che ha portato lo Squalo australiano a mozzarne la vita con un colpo d’accetta, sopraffatto dallo scandalo ma ancor di più dal calcolo cinico di affari ancora da concludere. C’è una morale anche per noi italiani, lettori o giornalisti che siamo? Non sembra proprio. Non abbiamo un tiranno come Murdoch ma neppure un grande editore come lui, paghiamo dazio quasi mai per i nostri errori e neppure sappiamo valorizzare le poche virtù. Vivacchiamo e di questo vivacchiare ne facciamo improbabili bandiere che sventoliamo (senza neanche crederci troppo) sotto il balcone della libertà di stampa.