Chi è Fabrizio Barca

Chi è Fabrizio Barca

Economista esperto di politiche di sviluppo territoriale e di governo delle imprese (corporate governance), il 16 novembre del 2011 Fabrizio Barca è stato nominato ministro per la Coesione territoriale del governo guidato da Mario Monti. Dopo gli studi in Italia e all’estero, ha fatto carriera nella Banca d’Italia, nelle istituzioni europee e al ministero dell’Economia. È figlio di Luciano Barca, partigiano, deputato, senatore del Partito comunista ed ex direttore dell’Unità.

Nasce a Torino nel 1954 e si laurea all’Università di Roma in Scienze statistiche e demografiche (indirizzo economico). Consegue il Master of Philosophy in Economia all’Università di Cambridge e nel 1979 inizia la sua carriera al servizio studi di Banca d’Italia, fino a diventare dirigente nel 1991. Tra il 1999 e il 2006 lavora all’Ocse come presidente del comitato per le Politiche territoriali. Negli stessi anni ricopre anche diversi incarichi come tecnico al ministero dell’Economia.

Nel 1996 Carlo Azeglio Ciampi lo vuole al Dipartimento di coesione e sviluppo, dove si impegna nella ridefinizione di una nuova politica d’intervento per il Sud che possa supplire l’esperienza della Cassa per il Mezzogiorno. Continua a ricoprire l’incarico anche con l’arrivo di Giulio Tremonti a Palazzo delle finanze, fino alla nomina a direttore generale del ministero dell’Economia nel 2006. Nel 2009 per la Commissione europea realizza il rapporto indipendente sulle politiche di coesione An Agenda for a reformed cohesion policy. Dal 2010 fino alla nomina a ministro, è consigliere speciale del Commissario Europeo per la politica regionale.

Ha insegnato Politica economica, Finanza aziendale e Storia dell’economia alle Università di Siena, Bocconi di Milano, Roma “Tor Vergata”, Modena, Urbino e Parigi (Sciences-Po). È stato anche visiting professor con incarichi di ricerca presso il Massachusets Institute of Technology di Boston e l’Università di Stanford. Ha pubblicato numerosi saggi sulla teoria d’impresa, sulle piccole e medie imprese, sulla corporate governance, sulla storia del capitalismo italiano e sulle politiche regionali.
 

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter