L’uomo del cappio della Lega ora dice solo di non riuscire a dormire

L’uomo del cappio della Lega ora dice solo di non riuscire a dormire

«Ho un sospetto: che quanto accaduto possa essere giunto dall’interno del partito». Luca Leoni Orsenigo, ex parlamentare della Lega, è passato alla storia per aver mostrato il cappio in aula. Ora dice al Corriere di Como di «far fatica a dormire» per quanto sta accadendo. Ma mentre Bossi rischia di finire proprio come Craxi, non dice nulla su quel suo orrendo gesto che, riletto alla luce dei fatti di oggi, appare ancora più squallido: squallido quanto un partito che se la prendeva con gli immigrati mentre, secondo l’accusa, il suo tesoriere flirtava con la n’drangheta. A Bossi però lancia un messaggio: non è da Roma che devi guardarti, ma da Milano.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter