Per fortuna di Monti, la Cgil non revoca lo sciopero generale

Per fortuna di Monti, la Cgil non revoca lo sciopero generale

Brutto colpo per il presidente del Consiglio. La Cgil fa sapere di aver apprezzato le modifiche alla riforma del lavoro relative al reintegro. Costringendo Mario Monti a una pronta delucidazione: «Le imprese capiranno, si ridà il posto solo in casi estremi e improbabili». Per fortuna del Professore, il sindacato di via Torino ha comunque confermato lo sciopero generale. La revoca della protesta da parte della Camusso sarebbe stato un duro colpo per il Governo.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta