“Risposte Cristiane”, un blog spiega il sesso citando la Bibbia

"Risposte Cristiane", un blog spiega il sesso citando la Bibbia

Il sesso anale? “Fa arrivare casti al matrimonio”. I rapporti a tre? “Sono un toccasana”. Il porno? “Va bene, purché fatto con etica cristiana”. Si chiama “Risposte Cristiane” ed è il blog che sta facendo letteralmente impazzire il web, a forza di migliaia di condivisioni su Facebook. Nato nel 2011 – ma balzato agli onori della cronaca solo nelle ultime ore, grazie ad un post sullo sperma – “Risposte Cristiane” è un vademecum sull’interpretazione della Bibbia in materia di regole sessuali.

L’autore è tale Moreno, che nella testata si definisce “uno studioso esperto di esegesi biblica”, ma nel profilo blogger rivela la sua professione: sviluppatore software residente a Milano. Del resto, anche la sua ortodossia, rispetto alla dottrina cristiana, è quella che è…. Il blog propone “Tutte le risposte ai quesiti più complessi e delicati sulla corretta applicazione dei precetti della Religione Cristiana”, con tanto di citazioni bibliche numerate e di finte “lettere” degli utenti. Il contatore delle pagine viste è schizzato vertiginosamente in alto: in questo momento segna più di 115mila visualizzazioni.

“Risposte Cristiane” affronta tutti i temi tabù per la Chiesa Cattolica, tra cui il sesso orale, la masturbazione, l’adulterio, la ninfomania. La struttura dei post è sempre la stessa: c’è una lettera in cui il “lettore” pone la domanda e, di seguito, la risposta di Moreno, corredata da citazioni precise e puntuali delle Sacre Scritture. Ecco che la Bibbia offre giustificazioni per ogni evenienza: i rapporti omosessuali (1Sa 18,1-4), l’ingoio dello sperma (Can 5,1), la “penetrazione con la mano” (Sal 145,16).

Secondo il blog anche le relazioni a tre sono permesse dalla Bibbia, ma con un distinguo: «Lo scopo della relazione deve essere quello di fortificare il legame esistente tra marito e moglie, e permettere a tutt’e tre di celebrare insieme l’amore verso Dio». Parola di… Moreno.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta