Professor Monti, è vietato dire: “Fa salire lo spread”

Professor Monti, è vietato dire: “Fa salire lo spread”

L’altra volta l’arma dello spread l’aveva usata per Squinzi, presidente di Confindustria che si era fatto trascinare da Susanna Camusso in una intemerata contro la macelleria sociale. Questa volta Mario Monti usa il brand “fa salire lo spread” per i “partiti che litigano”. Preferivamo la prima versione di Monti: quello che diceva che lo spread è un indicatore importante ma da non sopravvalutare, quello che anche ultimamente diceva che preferisce occuparsi dell’economia reale e delle sue grandi difficoltà. Il resto, tutto, verrà da sè. Nel mentre, professore, non perda tempo con questi giochi. Lo spread, la distanza, tra Italia e Germania è ampia e profonda: i partiti da fine impero di oggi certo non aiutano, ma la storia dei nostri spread è lunga lunga. I tormentoni li lasci a Brunetta.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter