Obama: «Chiederò al Congresso il via agli attacchi»

Usa pronti a colpire anche senza Onu

JOIN THE LIVE CHAT

VISIT WHITEHOUSE.GOV

Obama ha deciso. Come comandante in capo ritiene che all’attacco del regime di Assad con armi chimiche contro il suo popolo gli Stati Uniti debbano rispondere militarmente. «Siamo pronti», ha detto, «e potremmo iniziare domani, tra una settimana o tra un mese». Ma, vista la situazione, particolarmente delicata, anche se potrebbe agire in autonomia, chiederà un passaggio e un voto positivo al Congresso americano. Agli alleati scettici dice: «Quale messaggio diamo se i dittatori possono gassare la loro gente e noi giriamo la testa?». E , cosa significativa, per un presidente democratico, non intende farsi fermare da un’Onu bloccata dai veti in Consiglio di sicurezza.

LEGGI ANCHE:

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter