Iceberg, la meraviglia delle montagne di ghiaccio

Per viaggiatori veri (o virtuali)

I puristi dell’italiano hanno provato a chiamarlo ghiaccione, borgognone, borbottone. I naturalizzatori, isbergo. Ma alla fine hanno dovuto soccombere al forestierismo: la montagna di ghiaccio galleggiante è per tutti un iceberg. Voce anglicizzata dall’olandese ijsberg, che significa montagna (berg) di ghiaccio (ijs), e affine al danese isbjerg, al tedesco Eisberg, al basso sassone Iesbarg e allo svedese e norvegese isberg. La sua punta (affiora circa un nono dell’intera massa) è diventata proverbiale.

SE TUTTO QUESTO GHIACCIO TI HA FATTO VENIRE I BRIVIDI PASSA A:

LEGGI ANCHE:

Titanic: chiusero la terza classe per salvare i ricchi

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Studenti 60€
Amici 120€
Sostenitori 600€
Benefattori 1200€
Maggiori Informazioni