#jusquicitoutvabienIl pianeta dei saggi: 3000 anni di filosofia a fumetti

Dieci pillole di filosofia

Oggi è uscito un libro divertente e decisamente interessante. Lo ha pubblicato la casa editrice fiorentina Edizioni Clichy, si intitola Il pianeta dei saggi. Enciclopedia mondiale dei filosofi e delle filosofie, ed è il frutto del lavoro congiunto di due quarantenni francesi: un fumettista che si firma Jul e un filosofo di nome Charles Pépin. 

I due, in poco più 100 pagine, provano a mettere in fila gli ultimi tremila anni di storia del pensiero mondiale, anno più anno meno, da Eraclito a Derrida, da Confucio a Baudrillard, riuscendo nell’impresa di non strappare neppure uno sbadiglio. Il fatto che la filosofia sia noiosa è un’opinione comune e ben radicata in Italia. La colpa di questa presunzione aprioristica di pesantezza è la scuola, quasi sempre incredibilmente capace di trasformare – come un re mida al contrario, una specie di re noia – qualsiasi discorso che provenga da un libro in una palla mostruosa.

Certo, direte voi, è facile far sembrare divertente la filosofia se la si racconta facendo interagire fumetti irriverenti e testi che non temono il pericolo della decontestualizzazione. E non vi sbagliereste affatto, è proprio facile, non è difficile. Basta pensarci, conoscere a fondo ciò di cui si sta parlando e avere la leggerezza di non prendere tutto troppo sul serio. La leggerezza, una parola che di questi tempi, a una settimana dal novantesimo anniversario di Italo Calvino, abbiamo già avuto modo di trattare, proprio su queste pagine. In quell’occasione, Jacopo Cirillo aveva sostenuto – non certo sbagliando – che «la leggerezza non va cercata tra le pagine ma nei lettori». Bene, questo libro dimostra, se dovesse ancora servire, che è possibile trovarla anche nei libri.  

Qui sotto trovate dieci tavole del libro in anteprima. Cliccate su ogni nome per andare alla tavola.

Montaigne

Nietzsche

Leibniz

Heidegger

Eraclito

Bakunin

Rousseau

Derrida

Baudrillard

 Benjamin

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020