Famosi col cognome della madre

MATRONIMICI D'ARTE O DI NASCITA

Il 7 gennaio, la Corte europea dei diritti umani ha deciso che la legge italiana che costringe una coppia a dare al proprio figlio il cognome del padre è discriminatoria. L’Italia sarà quindi costretta ad adeguare la norma, che, per il momento, prevede la possibilità di dare al bambino il doppio cognome (e comunque con una certa difficoltà) ma non solo quello della madre.

Nonostante alcuni recenti cambiamenti, scelti o imposti come nel nostro caso, gran parte delle legislazioni occidentali danno ancora preferenza al cognome paterno rispetto a quello materno. E tuttavia ci sono molti motivi o modi per ottenere il cognome della madre. Ecco una lista di personaggi, attori, sportivi e artisti che hanno ricevuto (o, in alcuni casi, scelto spontaneamente) di usare il cognome della madre invece di quello del padre. Per ovvie ragioni, di italiani nella lista non ce ne sono.

Antonio Banderas (attore) è nato come José Antonio Domínguez Banderas, con il doppio cognome, ma ha scelto di usare solo quello della madre per la sua carriera di attore. Durante un’intervista riguardo al suo Incontriamoci a Las Vegas, Banderas dice che «suo padre si era un po’ arrabbiato» quando l’ha scoperto.

Beck (cantautore) lo conosciamo comunque tutti solo per nome, ma è nato come Bek David Campbell. I suoi insegnati gli hanno cambiato nome e cognome dopo il divorzio dei genitori. Così Bek è diventato Beck e David Campbell è diventato Hansen.

Eric Clapton (musicista) è nato dalla sedicenne Patricia Molly Clapton e dal soldato ventiquattrenne Edward Walter Fryer. La madre ha deciso di dargli il proprio cognome e i genitori di lei, Rose e Jack Clapp, l’hanno cresciuto come fosse figlio loro.

Bill de Blasio (politico, attuale sindaco di New York) ha cambiato sia nome, sia cognome. È nato come Warren Wilhelm, Jr., ma i genitori l’hanno sempre chiamato “Bill”. Nel 2001 ha legalmente cambiato il proprio nome in “Bill de Blasio”, prendendo il cognome dalla madre.

Norah Jones (cantautrice) è nata col nome di Geethali Norah Jones Shankar, i suoi genitori sono il suonatore indiano di sitar Ravi Shankar e la produttrice Sue Jones. Ha cambiato nome all’età di 16 anni.

Garry Kasparov (campione di scacchi) è nato col nome Garry Kimovich Weinstein, ma l’ha cambiato a sette anni dopo che il padre era morto di leucemia, adottando una versione modificata del cognome della madre.

Freddie King (musicista) nato da Ella Mae King and J.T.Christian col nome Freddy Christian. È probabile che il musicista abbia scelto di cambiare il proprio cognome in King per cavalcare l’onda del successo di B.B. King, nonostante i due non avessero alcun legame di parentela.

Marilyn Monroe (attrice) è nata col nome di Norma Jeane Mortenson e, più tardi, ha usato anche il nome di Norma Jeane Baker. Ha deciso di usare il cognome della madre, Monroe appunto, per la sua carriera da attrice. E, poi, su consiglio di un produttore cinematografico ha anche cambiato il nome in Marilyn.

Katy Perry (cantante) nata come Katheryn Elizabeth Hudson, ha pubblicato il suo primo disco col nome di Katy Hudson ma l’ha cambiato poco dopo, scegliendo il cognome della madre come suo nome d’arte.

Natalie Portman (attrice) il suo vero nome è Natalie Hershlag, ma ha scelto il cognome della madre, Portman appunto, per il suo nome da attrice.

Ayrton Senna (pilota) nato col nome Ayrton Senna da Silva. Ma, essendo Silva un cognome molto comune in Brasile, ha scelto di tenere solamente il cognome della madre: Senna.

Eddie Vedder (cantautore) è nato col nome Edward Louis Severson III ma i suoi genitori hanno divorziato quando lui aveva soltanto un anno. Così lui è diventato Edward Mueller, prendendo il cognome del padre adottivo. Soltanto più tardi, dopo un ulteriore divorzio tra la madre e il padre adottivo, il cantante ha scelto di usare il cognome della madre.