Loro sono emigrati in America e hanno fatto i miliardi

Alla scoperta dell’America

Per molto tempo è probabile che il loro motto sia stato “inseguire il sogno americano”, almeno fin quando quel sogno non si è trasformato in realtà. Per loro infatti, che negli Stati Uniti non ci sono nati, arrivare in America ha rappresentato l’inizio di una nuova vita. Stiamo parlando di alcuni tra gli imprenditori più noti al mondo, molti dei quali legati a società – di cui sono stati anche i fondatori –  che hanno cambiato la vita di molte persone. Il sito Business Insider ne ha elencati una dozzina in questo articolo, noi abbiamo selezionati quelli più famosi. Ecco chi sono. 

Sergey Brin, cofondatore di Google

Nato a Mosca, nella Russia che ancora faceva parte dell’Unione Sovietica, Brin e la sua famiglia emigrarono dall’ U.R.S.S. quando lui aveva solo sei anni. Durante gli anni universitari a Stanford, Brin conobbe Larry Page e poco dopo lasciarono l’università per dedicarsi interamente alla creazione di Google. Oggi Sergey Brin è responsabile di progetti speciali per Google, come ad esempio i Google Glass e la macchina che si guida da sola. Possiede il 16% della compagnia e ha un patrimonio netto stimato intorno a a 24,4 miliardi di dollari.

Jan Koum, cofondatore di WhatsApp

In questi giorni si sta facendo un gran parlare di lui, per la notizia dell’acquisto del software di messaggistica istantanea più popolare al mondo da parte di Facebook. Trentasette anni Jan Koum è nato in Ucraina ma è da quando ne aveva sedici che vive negli Stati Uniti. I suoi genitori rientrarono in un programma di supporto che aiutò la famiglia a trovare un piccolo appartamento con due stanze. Pochi giorni fa la notizia della vendita del servizio alla società di Zuckerberg, in denaro e azioni. Di queste Koum ne possiede circa il 45% che tradotto vuol dire 6,8 miliardi di dollari di patrimonio.

Elon Musk, fondatore di PayPal

Cresciuto a Pretoria, in Sud Africa, si trasferì in Canada nel 1988 in modo tale da poter emigrare facilmente negli Stati Uniti. Venne naturalizzato cittadino americano nel 2002. La vena imprenditoriale si palesò già nel 1999 quando vendette la sua azienda di software Zip2, alla Compaq per 22 milioni di dollari. Altro affare Musk lo fece quando guadagnò 165 milioni di dollari dalla vendita di PayPal ad eBay avvenuto nel 2002 per 1,5 miliardi di dollari. Oggi Musk è amministratore delegato di Tesla Motors e SpaceX, con un patrimonio netto di 6,7 miliardi di dollari.

Jerry Yang, fondatore di Yahoo

Jerry Yang nacque a Taipei in Taiwan nel 1968, e rimase orfano di padre due anni dopo. Si trasferì con il resto della famiglia a San Jose, in California, quando aveva soltanto otto anni. Una volta arrivato in America, Yang conosceva soltanto una parola in inglese: “shoe” (scarpa). Nonostante l’ostacolo della lingua, Yang eccelleva a scuola e si laureò nel 1990 all’Università di Stanford. Cinque anni dopo fondò Yahoo che in poco tempo divenne un colosso di Internet aiutandolo ad accumulare un patrimonio netto di 1,15 miliardi di dollari. Abbandonò la società nel 2012.