Il processo di diffusione di un’innovazione tecnologica

Il processo di diffusione di un’innovazione tecnologica

Qual è la dinamica di diffusione di un’innovazione tecnologica? I Big Data di Google possono aiutare nel visualizzare, come un gioco di matrioske, la diffusione dell’innovazione dei Big Data stessi. Il grafico è molto istruttivo. A partire dal 2011, dopo che la diffusione globale dei nuovi smartphone ha permesso di arricchire la mole di dati già presenti in motori di ricerca come Google, o in piattaforme telematiche di vendita come Amazon, o ancora la molteplicità di informazioni estraibili dai social network, negli Stati Uniti nuove tecnologie di manipolazione, analisi, predizione delle informazioni statistiche presenti nei dati hanno piano piano inziato a rivoluzionare le strategie di business delle imprese.

Nel giro di 2 anni e mezzo, come mostrato dal grafico, l’interesse per questo tipo di innovazione desumibile dal volume di ricerche su Google è cresciuto di pari passo con l’adozione della tecnologia. E gli altri paesi? La storia ci ha sempre insegnato che le innovazioni dei leader tecnologici, da quasi due secoli in qua gli Stati Uniti, si diffondono col tempo ai paesi follower, con una velocità che è proporzionale al grado di apertura stessa delle economie, e al contenuto tecnologico già disponibile. La Francia e la Germania in questo caso hanno un ritardo, misurabile con lo strumentodelle attività di ricerca su Google, di un anno circa, che viene poi colmato” da un tasso di crescita più elevato, dando vita al famoso fenomeno del catching-up innovativo. E l’Italia? L’Italia ha un ritardo di circa 2 anni, e cosa ancora più grave, non mostra alcun segno di un aumento consistente nel tasso di crescita dell’interesse suscitato da questa innovazione. Non è difficile notare come questo semplice esempio ricordi bene dinamiche simili, e rimanga la preoccupazione numero uno per qualsiasi intervento di policy che voglia finalmente dare impulso al maggiore elemento di traino del benessere di lungo periodo: il progresso tecnologico.

Clicca qui per vedere i trend negli altri paesi

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta