Il nome del partner lo trovi scritto nel tuo Dna

Il nome del partner lo trovi scritto nel tuo Dna

Incastrati dal dna. Non vale solo per i criminali, a quanto pare: il sito di dating SingldOut permette a chi cerca il partner perfetto di usare un nuovo criterio, del tutto insolito: il codice genetico.

Se non c’è chimica la coppia non funziona. È un modo di dire, che però qui è stato preso alla lettera. Come funziona? SingledOut ha sviluppato una partnership con Instant Chemistry, un’impresa fondata da Jana Bayad e Elle France che ha il compito misurare la compatibilità tra due individui basandosi sul dna. Per le analisi si servono di campioni di saliva inviati dagli iscritti (dietro un pagamento non bassissimo: per un anno si paga 129 dollari, e poi si sale a 249 per i sei mesi successivi). Si concentrano sui geni del sistema immunitario e sul gene di trasporto della serotonina, che è importante per capire e prevedere il comportamento di un individuo nelle situazioni difficili.

A detta delle due signore, la scienza è la soluzione per i problemi di cuore. Dietro all’attrazione tra due esseri umani, sostengono, ci sono 20 anni di ricerche sui meccanismi dei feromoni, fondamento razionale per la loro impresa.

La cosa è partita il 7 luglio, è abbastanza nuova e non ci sono ancora dati certi che il meccanismo funzioni. Loro assicurano di sì, perché c’è in ballo la scienza. Ma aspettiamo la prova dei fatti, che del resto è cosa altrettanto scientifica.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter