La lista delle sette cose più care al mondo

La lista delle sette cose più care al mondo

L’oro è prezioso, preziosissimo. Per molti anni è stato anche il punto di riferimento per il valore delle monete. Le sue proprietà fisiche e la sua bellezza lo hanno reso indispensabile per la creazione di gioielli fin dall’antichità. Oggi è utilizzato anche come conduttore elettrico e come materiale contro la corrosione. Ma non va oltre il costo di 30 euro al grammo: ci sono molti altri elementi che sono più preziosi, che valgono di più e che spesso non si conoscono nemmeno. Business Insider ne ha trovati venti. Noi abbiamo trascelto i più interessanti. E sono questi:

Rodio

Vale 35 euro al grammo. Viene impiegato per convertitori catalitici per ridurre le emissioni di carbone delle automobili

Platino

Per un grammo di platino bisogna spendere 37,5 euro. Viene usato, oltre che per farne gioielli, anche per esperimenti scientifici (ha marcate proprietà catalizzatrici) e per finalità mediche (utilizzato contro il cancro).

Metanfetamina e altre droghe

Al grammo costa 93,5 euro. È una droga molto potente, crea una forte dipendenza e produce effetti di euforia. L’eroina costa un po’ meno, 85 euro al grammo. Tutt’altro prezzo per il crack, che vale al momento circa 470 euro al grammo, e non parliamo nemmeno dell’Lsd: per ogni cristallo ci vogliono 2340 euro.

Plutonio

Se invece volete cominciare a occuparvi di cose radioattive (costruire una bella bomba, ad esempio), la scelta migliore è il plutonio. Costa un po’: per un grammo almeno 3200 euro li dovrete sborsare.

Diamante

Per una pietra da un misero carato siate pronti a spendere cifre che possono arrivare a 50mila euro al grammo. Il diamante è durissimo, e si può lavorare solo usando altri diamanti. E serve solo a comprare anelli di fidanzamento.

Californio 252

Molto costoso: per un grammo bisogna pagare 21 milioni di euro. L’isotopo del californio viene impiegato in dispositivi per raffinare la ricerca di acqua e petrolio nei pozzi.

Antimateria

Qui siamo oltre l’immaginabile. Per un grammo di antimateria (ma si dovrebbe dire anti-grammo?) bisognerà spendere 100 trilioni di euro al grammo, cioè 100 000 000 000 000 000 000 euro. Potrebbe essere impiegata per alimentare navicelle spaziali dirette verso pianeti e, perché no, verso le stelle. Ma si parla di un futuro ancora abbastanza lontano.