L’Internet Archive mette online 2400 giochi DOS, gratis

L’Internet Archive mette online 2400 giochi DOS, gratis

Internet Archive, uno dei più grandi siti che si occupano di archiviare materiale online, dopo aver fatto felici gli appassionati di videogame pubblicando nel novembre del 2014 oltre 900 titoli degli anni dell’Atari e dei cabinati raddoppia e pubblica altri 2400 videogiochi dell’era di MS-DOS da giocare liberamente online. In mezzo ci sono classici come Prince of Persia, SimCity e Wolfenstein 3D, oltre a una gran quantità di titoli dimenticabili e dimenticati.

Il progetto è destinato a farci perdere decine di nostalgiche ore, ma è anche un tentativo di preservare giochi che non funzionano nativamente su quasi nessun computer moderno. Così, l’emulazione (il fingere attraverso il software di essere un computer che non si è, più o meno) diventa l’unica strada per permettere a questi programmi e giochi di funzionare come una volta. E Internet Archive sta facendo di tutto non solo per salvare questi giochi dall’oblio ma per permettere a tutti di poterli giocare ancora una volta.

Qui sotto, una piccola selezione di classici immancabili tra gli oltre 2000 giochi pubblicati. Non tutti funzionano perfettamente e nessuno ha delle istruzioni chiare su come giocare. Bisogna fare come una volta: premere tutti i tasti sulla tastiera finché non succede qualcosa.

Prince of Persia, il classico gioco d’avventura coi salti impossibili

Castle Wolfenstein, l’originale a cui è ispirato…

Wolfenstein 3D, uno dei primi giochi tridimensionali della storia

Hexen, il Doom in chiave fantasy

SimCity, lo storico manageriale di città

Ultima VI – The False Prophet, uno dei migliori giochi di ruolo di quella generazione

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta