A Death, un racconto di Stephen King sul New Yorker

A Death, un racconto di Stephen King sul New Yorker

Sul prossimo numero del New Yorker, che uscirà il 9 marzo, ci sarà anche un racconto di Stephen King dal titolo A death — Una morte in italiano — che racconta la storia, ambientata alla fine dell’Ottocento nelle Black Hills del Dakota, dell’omicidio di una ragazza e del sospettato del suo assassinio. Il racconto è già stato pubblicato integralmente online e se leggete in inglese ve lo consigliamo.

Traduciamo di seguito l’incipit:

Jim Trusdale aveva una capanna nel lato ovest del ranch del padre, ormai in rovina, e proprio lì si trovava quando lo sceriffo Barclay e una mezza dozzina dei suoi uomini lo trovarono, seduto sull’unica sedia accanto alla stufa fredda, con indosso uno sporco giaccone da lavoro, mentre leggeva alla luce della lanterna un vecchio numero del Black Hills Pioneer. O lo guardava, almeno.

Lo sceriffo Barclay era fermo sull’uscio, occupandolo quasi per intero. Aveva in mano la sua lanterna. «Vieni fuori da lì, Jim, e fallo con la mani in alto. Non ho tirato fuori la pistola, e non voglio farlo.»

Continua a leggere sul sito del New Yorker

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter