Arya Stark li vuole uccidere tutti: non solo a Westeros

Arya Stark li vuole uccidere tutti: non solo a Westeros

La prima puntata della quinta stagione di Game of Thrones si sta avvicinando — domenica è la data da segnarsi sul calendario per la prima in inglese — e fioccano in rete video e interviste agli attori per preparare il lancio. Dopo Kit Harington, aka Jon Snow, viene invitato a cena a New York da Seth Meyers, questa volta tocca a Maisie Williams, ovvero ad Arya Stark, la figlia ribelle di Ned, che compie 18 anni proprio in tempo per votare e ha un messaggio per la sua generazione e per i politici.

La gente pensa che siamo fottutamente stupidi e che non sappiamo niente di niente. È decisamente degradante. Ci sono un sacco di adulti che dicono “non sapete nulla”, ma sono loro che non sanno niente, non hanno idea di cosa vuol dire avere 17 anni.

Nel video Maisie prende le mosse di Arya e, come il suo personaggio in Game of Thrones, anche lei ha una “Kill list”, e anche parecchio lunga. I primi nomi sono quelli di David Cameron e di Vladimir Putin, il terzo, un po’ a sorpresa, quello del cantante Gary Barlow, membro storico dei Take That. Il video è divertente, e anche se non ha i sottotitoli, merita un’occhiata:

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta