Per chi cerca la quiete, arriva la app per meditare

Per chi cerca la quiete, arriva la app per meditare

Meditare? Ottima idea. Ma il modo in cui si faceva prima non basta più: in questo mondo iperfrenetico e iperconnesso è arrivata – la aspettavano tutti, come no– una app per aiutare le persone a meditare. Ha il nome indicativo di Buddhify e vuole sfidare il ragionamento, in genere piuttosto corretto, che vede la connessione, la tecnologia e gli smartphone come un grande ostacolo per chi cerca un po’ di quiete.

Ne parla, con molto entusiasmo, Business Insider.

Buddhify è molto semplice, e questo è un buon inizio. La sua prima schermata è una ruota, divisa in “fette” uguali, come una torta, così:

Chiaro: è rappresentata ogni situazione in cui si prevede che serva un po’ di meditazione. In mezzo ai parchi, durante una pausa dal lavoro, mentre si viaggia. Basta un clic e appare una serie di meditazioni possibili, con indicato il tempo della loro durata. La selezione è abbastanza variegata per consentire una scelta ampia. Si fa clic, ci si rilassa e si ascolta la musica/composizione di suoni e rumori che aiuta a schiarirsi la mente.

Se volete, costa poco. Altrimenti cercate di rilassarvi alla solita vecchia maniera, senza tecnologia e concentrandosi sul proprio respiro. Cosa che non è poi così male. Tutto sommato, si è andati avanti così per secoli.