Controllare i movimenti di un altro, con il tuo cervello

Controllare i movimenti di un altro, con il tuo cervello

Finora era necessario passare attraverso procedure vecchie, come il convincimento e la persuasione. Adesso, invece, si può controllare il movimento delle altre persone con il proprio cervello. Fantascienza? No, almeno: questa TED Talk si intitola “How to Control Someone Else’s Arm With Your Brain”. Un titolo esplicativo e molto chiaro.

È finita l’era dei burattini e delle marionette: adesso si può agire sulle persone vere. Lo dimostra Greg Gage, neuroscienziato e fondatore, insieme ad altri, di un’organizazione chiamata “Backyard Brains”, che ha lo scopo di far conoscere le ultime scoperte della neuroscienza alle scuole e al grande pubblico. Per interessare i più giovani e per diffondere conoscenza. Insomma, una cosa quasi evangelica e salvifica: “Almeno il 20% delle persone ha un disordine neurologico. E non esistono cure”. Se aumentano i ricercatori e i medici in futuro, forse, si troverà una soluzione.

Ebbene, il controllo indiretto degli arti di un’altra persona è possibile. Lo si vede in questo filmato: una delle due persone invitate sul palco, si vede, riesce – grazie a un kit apposito – a interagire con il corpo dell’altro. 

 https://www.youtube.com/embed/rSQNi5sAwuc/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Comandare il braccio di un altro con il proprio cervello: potrebbe sembrare fantascientifico, ma per in Italia è già roba antica. In Parlamento (ala renziana, especially) succede tutti i giorni.