Le mappe psichedeliche della Luna fatte negli anni ’70

Le mappe psichedeliche della Luna fatte negli anni ’70

Geografie anni ’70. Epoca di esplorazioni spaziali, di sogni fantascientifici e di allucinogeni. Non a caso, allora, le mappe dell’Atlante Geologico della Luna, create dal Geological Survey degli Usa hanno colori psichedelici. Di tutta la superficie lunare vengono distinte le diverse tipologie di rocce e, di ciascuna, l’età.

Sono state create combinando le rilevazioni telescopiche e le immagini di satelliti, con in più i campioni di materia estratti durante le missioni lunari.

Si vedono, allora, della Luna, le forme più significative: crateri, altopiani e mari (che sono pianure di basalto formate da eruzioni vulcaniche). Anche dal punto di vista storico, le epoche lunari vivono secondo scale geologiche diverse, stabilite dall’astrogeologo Gene Shoemaker, e sono cinque: epoca copernicana, eratosteniana, imbriana, nettariana e pre-nettariana (ognuna ha un codice diverso).

Qui ci sono alcune mappe: per una visuale d’insieme più ampia, basta andare sul sito

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter