DIG Festival: il giornalismo internazionale torna a Riccione

Parte il 23 giugno la seconda edizione della quattro giorni dedicata al giornalismo investigativo, tra spettacoli, workshop, conferenze e DIG Awards, di cui Linkiesta è mediapartner

Il grande giornalismo europeo torna anche quest’anno a Riccione con il DIG Festival, in programma da giovedì 23 a domenica 26 giugno prossimi. La manifestazione, organizzata dall’Associazione DIG | Documentari Inchieste Giornalismi, ruota attorno ai prestigiosi DIG Awards, premi internazionali del video-giornalismo d’inchiesta assegnati da una giuria di esperti presieduta dal decano dei reporter britannici Gavin MacFadyen. La cerimonia di premiazione, prevista dopo un intenso programma di proiezioni, è in programma sabato 25 giugno (ore 21.30) in piazzale Ceccarini.

Accanto al concorso, il DIG Festival prevede anche un ricchissimo calendario di appuntamenti distribuiti lungo tutto l’arco delle quattro giornate: incontri con giornalisti e protagonisti della cultura e dello spettacolo, proiezioni in prima assoluta, spettacoli ed eventi speciali ospitati in diverse location riccionesi (piazzale Ceccarini, Palazzo del Turismo, Cinepalace, Spazio Tondelli). In calendario anche la mostra multimediale Open Migration, visitabile al Palazzo Pubblico di San Marino. Numerosissimi anche i workshop professionali, accreditati ai fini della formazione della formazione continua dall’Ordine dei giornalisti. La novità dell’anno è rappresentata dal Palazzo del Turismo di Riccione, che verrà trasformato in un vero e proprio Palazzo dell’emancipazione digitale con un intero piano riservato alla prima “Hacking Room” italiana: all’interno gli hacker del collettivo berlinese Tactical Technology saranno a disposizione per mostrare come disintossicare smartphone e computer dalle più invasive forme di controllo digitale.

Tutte le informazioni su workshop, incontri, spettacoli e premiazioni le trovate sul sito ufficiele di DIG

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020