Il viaggio del consumatore in 80 touch point

Dalle innovazioni dell'Ottocento che hanno inspirato Jules Verne, al Web e la connettività dei dispositivi mobile: come la tecnologia ha cambiato il consumatore

Alcune date prima di tutto. 1817, bicicletta. 1821, locomotiva a vapore. 1869, motocicletta. 1871, telefono. 1886, automobile. Le innovazioni tecnologiche del XIX secolo aprirono all’immaginazione scenari fino ad allora ritenuti impensabili: avevano aperto la possibilità di circumnavigare il mondo rapidamente, spingendo sempre più in là i limiti dell’esperienza umana. Da questo nacque il romanzo avventuroso di Jules Verne Il giro del mondo in ottanta giorni.

Poi nel 1995 arriva il World wide web e nel 2007 il primo iPhone. Anche a cavallo tra il XX e XXI secolo l’innovazione tecnologica, in questo caso la trasformazione digitale, sta cambiando il mondo, il nostro modo di vivere e agire.

La tecnologia ha trasformato il consumatore da soggetto non più passivo, ma “empowered”, elemento attivo e più preparato in grado di cercare, condividere e diffondere informazioni, e di muoversi fra i diversi canali

Non poteva esserne esclusa un’attività come il commercio. La tecnologia ha trasformato il consumatore da soggetto non più passivo, ma “empowered”, elemento attivo e più preparato in grado di cercare, condividere e diffondere informazioni, e di muoversi fra i diversi canali per decidere cosa comprare e da chi. Gli addetti ai lavori lo chiamano omnichannel, il consumatore lo chiama semplicemente shopping.

Il processo di acquisto (il viaggio del consumatore) da lineare diventa multicanale; si sta irrimediabilmente fratturando in termini di luoghi (ormai ovunque), device (tanti, sia fisici che digitali) e tempi (in ogni momento). Diventa quindi importante conoscere questo percorso e mettere la tecnologia giusta nei punti giusti per anticipare i suoi bisogni, capire cosa funziona e cosa no, eventualmente ridisegnare alcuni passaggi.

Fisico e digitale non più separati, ma sotto uno stesso piano strategico disegnato secondo nuove competenze da un team crossfunzionale costituito da personale di vendita, marketing e IT insieme. It’s just commerce!

Articolo tratto da Tendenze Online

A cura di Marco Cuppini – @cupmar

Ne parleremo all’evento dell’Osservatorio Non Food: vi aspettiamo!

“Il viaggio del consumatore in 80 touchpoint”
22 giugno 2016, ore 9:30 – 13:00
Piccolo Teatro Grassi di Milano, Via Rovello 2
http://osservatori.gs1it.org/non-food/
#NonFood

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta