Le aziende che tradiscono le persone scompariranno

Quelle aziende che non sono in grado di mettere la giusta attenzione sulla responsabilità sociale sono probabilmente destinate all’estinzione: consumatori e dipendenti le lasceranno sole

Fare impresa significa, da sempre, porsi come obiettivo lo sviluppo del business. Fare impresa significa, oggi, porsi obiettivi che riguardano l’impatto che la propria attività ha sull’ambiente e sul benessere sociale, dei consumatori e dei propri dipendenti. Quelle aziende, cioè, che non sono in grado di mettere la giusta attenzione sulla responsabilità sociale sono probabilmente destinate all’estinzione.

Per molti decenni si è pensato troppo al vantaggio del business dimenticando gli altri e il pianeta, ora il primo concetto dal quale è necessario partire nel momento in cui si parla di responsabilità sociale d’azienda è avere ben chiaro che riguarda tutti, nessuno escluso. Riguarda qualsiasi tipo di azienda, che sia una banca, che sia un’azienda agricola: riguarda tutti perché riguarda le persone.

Se poi pensiamo ai giovani, oggi i talenti non sono alla ricerca dell’azienda che offre loro lo stipendio più alto, sono alla ricerca del benessere proprio e della salute dell’azienda, vogliono cioè lavorare per aziende illuminate nelle relazioni con i propri collaboratori.

Prendiamo per esempio i consumatori: nel mondo odierno la loro sensibilizzazione nei confronti delle tematiche legate alla responsabilità sociale è in continua crescita, a parità di prezzo (e ormai sempre più spesso anche a costi superiori) il consumatore sceglie il prodotto dell’azienda che “fa bene”.
E come fa il consumatore a essere informato in merito? Molto semplice: viviamo in un mondo in cui si è iperconnessi, in un mondo nel quale informarsi è molto semplice e se anche non si cercano informazioni, queste in qualche modo si parano davanti a noi attraverso i social media.

Oggi i talenti non sono alla ricerca dell’azienda che offre loro lo stipendio più alto. Sono alla ricerca del benessere proprio e della salute dell’azienda, vogliono cioè lavorare per aziende illuminate nelle relazioni con i propri collaboratori.

Di questo ho parlato giovedì 16 giugno a Olbia in Centodieci è Valore – Solidarietà Sociale, per diffondere pratiche e contenuti che oggi non possono più essere messi da parte: l’impresa non può più essere svincolata dal contesto socio-ambientale in cui è inserita, passi falsi in questa direzione possono portare a gravi danni per l’immagine e di conseguenza per il business. Semplicemente perché non abbiamo più voglia di sostenere chi non si interessa degli altri: è un concetto tanto semplice quanto profondo.

Continua a leggere su Centodieci

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta