Aeroporti, la mappa mondiale delle password delle reti wi-fi

Si credono furbi, ma c’è qualcuno più furbo di loro che ha messo in rete, aeroporto per aeroporto le chiavi di accesso. Così le ore di attesa saranno meno noiose

Serviva? Come no: nelle ore di fiacca tra un volo e l’altro, per ingannare l’attesa dopo l’ennesimo ritardo dell’aereo, la cosa migliore è andare su internet. Il problema è che è costoso (specie se è all’estero) e sfruttare le reti dei bar, che sarebbero in teoria gratis può essere fatto solo versando l’obolo di un caffè o di un panino. Altrimenti si usano le reti wi-fi dell’aeroporto, quando si conoscono le password.

Da quando il blogger di viaggio e ingegnere di sicurezza Anil Polat ha pubblicato questa mappa, le chiavi di accesso per le reti aeroportuali del mondo non sono più un mistero per nessuno. Ogni aeroplano blu indica l’aeoporto di riferimento: basta cliccare per accedere alla password e avere qualche suggerimento su dove trovare la connessione migliore. La mappa si aggiorna di continuo. L’unico problema è che, per aprirla, occorre collegarsi a internet. Un paradosso? No, solo un piccolo sacrificio iniziale.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta