8 ragioni fondamentali per cui l’arte migliora la nostra vita

Aumenta l'attenzione ai dettagli, ci mostra le cose per come sono davvero, ci educa all’essenziale: ecco perché augurare un 2017 con più arte per tutti

“Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista.”
Francesco d’Assisi

L’arte non è soltanto un diversivo alla nostra quotidianità è anche un efficace strumento di miglioramento e sensibilizzazione alla portata di ognuno di noi a patto che ci si avvicini con la dovuta sensibilità e disponibilità a mettere in discussione qualcuna delle nostre certezze. Nei momenti più impegnativi della mia vita ho sempre ricercato attraverso l’arte una sorta di calmante, uno sciroppo per la tosse, un’aspirina per l’influenza per attenuare i malanni delle diverse stagioni della vita oppure per ricercare un’ispirazione, un rilancio per guardare oltre. Mi piace pensare all’arte quotidianamente, mi piace visitare i musei, frequentare i teatri, ascoltare la musica più diversa, andare nelle sale di cinema d’essai, perché l’abilità e la creatività umana è in grado sempre di meravigliarmi e stimolare delle utili riflessioni. Allora come Pollicino voglio lasciare delle pietre sul cammino perché chi arriva dopo di me possa raccoglierle e venirne stimolato a ricercare nell’arte uno strumento di riflessione ed evoluzione, di ispirazione professionale e personale.

Ecco le pietrine che lascio dietro di me:

1. L’arte è sempre inclusiva perché in grado di unire e tenere insieme l’oggetto e il soggetto: pensiamo alla musica, alla scultura, alla poesia, al balletto, al cinema, alla pittura, l’arte per sua natura non separa ma integra, anche quando non riusciamo ad apprezzarla o la troviamo urtante o non decifriamo chiaramente il messaggio, ebbene stiamo comunque interagendo, stiamo dialogando con l’oggetto e con noi stessi; gli stimoli producono, che lo vogliamo o meno, una risposta. Ecco perché l’arte è un’opportunità per riflettere su se stessi e sul mondo che ci circonda.

Continua a leggere su Centodieci

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta