Le nostre micro-imprese sono delle vere tartarughe digitali

L’indagine “Made in .it” conferma come non passi l’arretratezza tecnologica delle nostre imprese più piccole: un terzo non ha un dominio internet, ancora meno usa i social, poche si adoperano in attività di marketing on line e nell’e-commerce

Avanti a passo lento, impassibile, come quello delle tartarughe. È la descrizione che fa del rapporto tra le micro-imprese italiane e la tecnologia che esce da “Made in .it”, un progetto nato dalla collaborazione tra Registro.it ed Il Sole 24 Ore. Tutte le aziende intervistate hanno rivelato di essere connesse ad internet, e questo ormai è scontato. Ma ben un terzo del campione non ha registrato un proprio dominio web. Tra gli intervistati con un dominio, solo un quarto è utilizza i social. Le cose sono più modeste su altri fronti: le micro-imprese che si adoperano in attività di marketing on line ed ancora meno quelle che utilizzano internet per sviluppare un canale distributivo digitale (e-commerce).

Continua a leggere su MoneyFarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta