Francia, Fillon non si ritira dalla corsa all’Eliseo

Smentito lo stato di fermo per la moglie. I giudici hanno convocato il candidato repubblicano per la presidenza francese. "Io rispetto le istituzioni della Repubblica, ma non mi ritiro"

Il candidato repubblicano per la presidenza François Fillon non si ritira dalla corsa, come invece si era pensato. Nonostante la convocazione dei magistrati nell’ambito dell’inchiesta sugli impieghi fittizi riservati alla moglie Penelope e ai suoi due figli, prevista per metà marzo, Fillon rivendica la presunzione d’innocenza.

“Mi rimetto al giudizio del popolo francese”, ha detto nella sua conferenza stampa.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta