Gran Bretagna, Theresa May: «Elezioni anticipate l’8 giugno»

In un annuncio inatteso il primo ministro inglese decide di andare alle urne. Lo aveva smentito negli ultimi mesi. La decisione è molto sofferta e presa con riluttanza ma è inevitabile per garantire stabilità al Paese

A sorpresa l’8 giugno si voterà in Gran Bretagna. Lo ha annunciato la premier Theresa May, in un cambio di rotta rispetto alle ripetute smentite dei mesi scorsi. È stata una scelta sofferta ma necessaria, spiega, per garantire al Paese la leadership e la stabilità necessaria per affrontare i negoziati della Brexit. May può contare, secondo i sondaggi, sul netto vantaggio dei Conservatori rispetto ai laburisti.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta