Chiudete l'internetBasta un covfefe per farci trollare da Donald Trump

Quello che a tutti gli effetti è un refuso su Twitter si trasforma in un mistero che il presidente degli Usa, da vero uomo di spettacolo, ha subito deciso di cavalcare

Se non sapete di cosa parliamo quando parliamo di Covfefe, probabilmente è perché avete vissuto lontano dai social negli ultimi tre giorni (e avete fatto bene volendo), o perché siete stati rinchiusi in una grotta su un pianeta lontano anni luce dalla Terra. Ma siamo magnanini e vi facciamo un brevissimo riassunto. Qualche giorno fa, il presidente degli Stati Uniti ha twittato questo:

Considerato che si tratta dell’uomo più potente al mondo, qualsiasi cosa scriva fa subito il giro del mondo. Anche quando si tratta di quello che sembra a tutti gli effetti un refuso. Sembra, perchè ovviamente in tutto il mondo si è scatenato il dibattito: cosa vuol dire Covfefe? Voleva dire conference? Coffee? Si tratta di un errore? Di un messaggio in codice? Si è addormentato sullo smartphone? Scie chimiche? Bilderberg?

Anche The Guardian si è chiesto ‘Che cos’è covfefe?’, spiegando che ‘Se non l’avete ancora cercato, non vi preoccupate’, ma anche che il refuso ‘ha lasciato perplessi e leggermente preoccupati molti dei suoi 31 milioni di followers su Twitter’. Per dire.

Insomma, ci siamo praticamente cascati. Perché abbiamo perso almeno due giorni a chiederci che diavolo volesse dire. Di buono, però, si sono i meme spuntati subito come funghi:




Com’è finita? Nell’unico modo possibile, per un uomo di spettacolo come The Donald:

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter