Cerchi lavoro? Basta mandare curriculum: createlo da solo

Il lavoro ideale non esiste, si crea partendo da ciò che ci piace fare. Inizia a pensare se ci sono dei modi di guadagnare facendo quello che ami, e così, di conseguenza, arriverà il successo

Quando decidiamo che è arrivato il momento di cambiare lavoro, o di dare nuovo slancio alla nostra carriera, la prima cosa che facciamo è iniziare a guardare gli annunci o a spargere la voce che siamo alla ricerca “di nuove sfide”.

Sbagliato? No, ma probabilmente non sono queste le prime cose da fare.

Prima di tutto dovremmo approfondire la conoscenza di noi stessi. Troppo spesso nella ricerca di nuove opportunità ci preoccupiamo unicamente di sistemare il curriculum vitae, aggiornare il profilo Linkedin e di selezionare gli annunci che ci interessano. Ma prima non dovremmo fare chiarezza su noi stessi, su ciò che veramente sappiamo e vogliamo fare?

Il lavoro ideale non è lì, pronto ad aspettarci. Non lo troveremo confezionato su qualche scaffale di supermercato. Ma dobbiamo imparare a crearcelo. E questo “atto di creazione” richiede una profonda conoscenza di se stessi e dei propri talenti.

Il successo non è la chiave per ottenere la felicità. La felicità è la chiave del successo. Se amate ciò che fate sarete persone di successo


Arthur Schweitzer

Ti piace fare quello che fai a tal punto che lo faresti anche gratis? Ci sono dei modi di guadagnare facendo quello che ami? Queste domande sono fondamentali se vuoi capire che cosa vuoi davvero fare e che cosa ti rende felice. Nella ricerca di un nuovo lavoro, o nel tentativo di migliorare la tua carriera, devi partire dai tuoi talenti e dalle tue passioni.

Continua a leggere su Centodieci

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta