Torna il terrore in Europa: a Munster un furgone falcia la folla, ci sono morti e feriti

L’attacco nel centro della città renana. Almeno 6 feriti gravi. L’attentatore sarebbe un tedesco, 48 enne, con problemi psichici. Nessuna conferma che si tratti di terrorismo

Nelle prime ore del pomeriggio un furgone è piombato sulla folla nel centro di Münster, città della Renania Settentrionale-Vestfalia, capoluogo dell’omonimo distretto governativo. Secondo l’ultimo bilancio delle forze dell’ordine, i morti sono 4, compreso l’attentatore, e 20 i feriti, 16 dei quali in gravi condizioni. L’attentato – riferisce Repubblica – è avvenuto nei pressi della piazza Kiepenkerl, nella città vecchia. Il mezzo usato per l’attacco si è scagliato contro i tavoli all’aperto del ristorante Kiepenkerl, nel centro storico della città, travolgendo i clienti seduti. Tra le vittime c’è anche il guidatore che ha lanciato il veicolo contro la folla, che si sarebbe ucciso sparandosi alla testa.
L’autore dell’attacco sarebbe un cittadino tedesco di 48 anni con problemi psichici. Per le autorità non ci sarebbero conferme che si sia trattato di terrorismo. La casa dell’attentatore è stata perquisita in cerca di esplosivi.

Sei delle venti persone colpite dal camion sono ferite gravi, secondo fonti della polizia. Alcune testimonianze parlano di due persone che sono uscite dal veicolo dopo che ha falciato la folla. Il portavoce della polizia ha detto che nel furgone sono stati trovati oggetti sospetti.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta