Eni: buone opportunità per gli investitori, prospettive interessanti anche per Chrysler: ecco i dieci titoli da tenere d’occhio questa settimana

Ferrari nomina Piccon nuovo Cfo. Nuovi clienti per Go internet, società attiva nell'area 4G wireless. Cerved, operatore nell'analisi del rischio di credito, piace alla banca centrale della Norvegia

MARCO BERTORELLO / AFP

Websim mette in luce le società che hanno registrato le migliori performance. I dieci titoli da tenere d’occhio per questa settimana sono:

ENI potrebbe offrire buone opportunità agli investitori. Il titolo ha staccato un saldo dividendo di 0,40 euro per azione (0,80 euro su base annua) per uno yield del 2,4%. Banco Santander ha alzato il target price a 17,60 euro da 15,40 euro. Giudizio Hold invariato. Anche HSBC ha ritoccato il target price a 18,0 euro da 16,40 euro, mantenendo la raccomandazione Buy. Il titolo presente nel Portafoglio LONG Piazza Affari raccomandato da Websim.

FERRARI ha nominato Antonio Picca Piccon nuovo Cfo. In manager entrerà in carica a partire dal 30 luglio, quando sostituirà Alessandro Gili. Il gruppo conferma gli obiettivi per il 2018 che prevedono: consegne a oltre 9.000 unità, ricavi netti a oltre 3,4 miliardi; adjusted Ebitda maggiore o uguale a 1,1 miliardi; debito industriale netto inferiore a 400 milioni, spese in conto capitale a circa 550 milioni. Il consenso Bloomberg aggiornato vede 10 raccomandazioni di acquisto su un totale di 21 esperti. Target medio intorno a 100 euro.

Vuoi sapere quali sono gli altri 8 titoli da tenere d’occhio in Piazza Affari secondo Websim? CLICCA QUI

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta