Nazionalizzare le banche: conviene oppure no?

L’operazione “Banca Carige” ha aperto il dibattito sulla nazionalizzazione degli istituti bancari. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi relativi a questa operazione?

L’ipotesi di nazionalizzazione di Banca Carige, avanzata dal governo Lega-M5S, ha aperto la questione sulla convenienza o meno di nazionalizzare gli istituti bancari. Ci sono i favorevoli e i contrari, che portano avanti motivazioni differenti. I primi, tra le varie cose, sostengono che attraverso la nazionalizzazione è possibile reindirizzare le politiche bancarie verso obiettivi socialmente desiderabili e lontano da cattive pratiche. I secondi, invece, ritengono che in un’economia di libero mercato la presenza dello Stato può creare distorsioni competitive all’interno dei settori.

Ma nazionalizzare una banca conviene oppure no? Scoprilo su Risparmiamocelo!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta