Imprevisti, vecchiaia e figli i motivi più diffusi per cui risparmiano gli italiani

Un’indagine condotta da Intesa Sanpaolo e il Centro Einaudi ha analizzato le tendenze degli italiani nel gestire le proprie finanze (non sempre nel modo più ottimale)

Unsplash

L’indagine sul risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani ha portato alla luce alcuni dati positivi e altri meno.

Suddividendo il campione di intervistati (1.544 in totale) tra “decisori” e “non decisori” in famiglia è emerso, ad esempio, che ben il 92,3% si è dichiarato economicamente indipendente (+6,5% dal 2015). Risulta, inoltre, diminuito il lavoro saltuario o part-time e risparmiare è ritenuto indispensabile da quasi la totalità degli intervistati.

Questi sono dei dati sicuramente positivi, segno di una ritrovata fiducia nell’utilità di accantonare delle risorse per il futuro, a fronte, al tempo stesso, di una condizione personale o lavorativa che lo consente.

I rischi più diffusi da cui si proteggono gli italiani sono gli imprevisti, la vecchiaia e i figli ma non tutti risparmiano a sufficienza o nel modo giusto.

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire come risparmiano gli italiani e cosa andrebbe migliorato

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020