EconomiaRisparmi sì, ma sempre meno: gli italiani non più “formichine” d’Europa

Dopo l’ultima crisi finanziaria, le famiglie del Belpaese hanno iniziato a contrarre gli importi che riescono a mettere da parte ogni mese. Ecco perché

Photo by rawpixel on Unsplash

Fino a 15 anni fa le famiglie italiane riuscivano a risparmiare fino al 15%, un tasso superiore a quello dell’Eurozona, che ci rendeva le “formiche” d’Europa, insieme ai tedeschi e ai belgi. Oggi, però, il trend si è invertito e questa quota è scesa al 10%, il livello più basso della nostra storia, al di sotto della media europea del 14%.

Perché gli italiani risparmiano sempre meno? Scoprilo su Risparmiamocelo.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta