TendenzeOnlineL’italianità emerge anche al supermercato

Secondo l’Osservatorio Immagino, l’acquisto di prodotti italiani nella grande distribuzione vale 7 miliardi di euro. Oltre 19mila prodotti possono fregiarsi di essere “Made in Italy” al 100%

Photo by Nikos Kavvadas on Unsplash

Quali e quanti prodotti food di largo consumo sono esplicitamente indicati sulle confezioni come “italiani”?

La risposta la fornisce la sesta edizione dell’Osservatorio Immagino: il 25,2% dei 76.290 prodotti alimentari che ha rilevato in supermercati e ipermercati del nostro paese riportano sulla confezione un elemento che rimanda all’Italia.

Sono dunque oltre 19 mila i prodotti alimentari che esibiscono on pack la loro italianità, e in un anno hanno realizzato oltre 7 miliardi di euro di vendite. Dopo anni di sviluppo, però, le vendite hanno rallentato la crescita (+1,3%), a causa del lieve calo della domanda e di un’offerta più contenuta di nuovi prodotti. Il carrello dell’Italianità rimane comunque quello con il maggior numero di prodotti disponibili a scaffale e potrebbe cominciare ad essere oggetto di un iniziale processo di razionalizzazione dell’offerta stessa.

Continua a leggere su TendenzeOnline

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta