La grafica EurostatIl Lussemburgo è il Paese con più persone impiegate nel trasporto aereo

In tutto il continente ce n’erano 408mila nel 2019, l’11% in più rispetto all’anno prima. Rappresentano lo 0,2% di tutta la forza lavoro dell’Unione

Il settore del trasporto aereo è stato uno dei più colpiti dalla pandemia. Con la maggior parte dei voli sospesi, molte compagnie aeree stanno lottando per sopravvivere e alcune hanno già annunciato tagli di posti di lavoro. Ma quanti lavorano in questo settore nell’Unione europea? Nel 2019 erano 408mila persone tra i 20 e 64 anni.

Sono lo 0,2% dei lavoratori europei ma tra il 2018 e 2019 c’è stato un aumento dell’11% nella forza lavoro. Il Lussemburgo è lo Stato che in percentuale ha più di questi lavoratori in rapporto alla forza lavoro (1%), seguita da Malta (0,5%), Irlanda, Paesi Bassi e Portogallo (tutti e tre allo 0,4%).

In generale ci sono più uomini (56%) che donne nel settore. La percentuale più alta di maschi nel trasporto aereo è stata registrata in Svezia (77%), seguita da Danimarca (74%) e Malta (73%). Al contrario, la Finlandia è l’unico Stato membro dell’Unione europea in cui le donne sono predominanti nel settore del trasporto aereo (il 57%).

Leggi il rapporto completo sul sito di Eurostat

 

 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta