Provenzano contro FcaLo strano caso del ministro che si lamenta di chi utilizza il decreto del suo governo

Non solo Andrea Orlando, vice segretario del partito di maggioranza che ha indicato l’autore del provvedimento, ora anche un membro del governo critica la scelta della casa automobilistica di chiedere, a una banca privata, un prestito sulla base delle norme da lui stesso approvate. È tutto surreale, almeno Calenda è all’opposizione

Facebook

Su Facebook c’è un’importante riflessione da quindicimila battute del ministro Peppe Provenzano sulla vicenda Fca. Per maggiore efficacia, il ministro avrebbe potuto liquidarla in meno di tre righe: «Non ho capito una mazza del decreto del governo di cui faccio parte, l’avessi capita mi sarei opposto in Consiglio dei ministri, non su Facebook».

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta