Propensione.itRisparmio per la pensione: cosa vogliono gli Europei?

L’Italia si attesta come Paese più propenso al digitale; in pole position anche per quanto riguarda la sicurezza

Sponsorizzato daPropensione.it
risparmio
Photo by Fabian Blank on Unsplash

Da una recente analisi di Europe Insurance (Federazione europea delle assicurazioni e riassicurazioni) volta a indagare l’attitudine al risparmio previdenziale, effettuata su un campione di 10 paesi per un totale di 10.142 intervistati  differenziati per sesso, livello di educazione ed età, emerge che:

  • la sicurezza è la principale caratteristica ricercata negli investimenti previdenziali
  • il canale digitale viene preferito rispetto a quello tradizionale
  • più della metà degli intervistati,sta già risparmiando per la pensione.

Per il 60% degli intervistati la priorità nella scelta di un piano pensionistico integrativo è la ricerca di sicurezza.

A questo proposito l’Italia risponde pienamente a questa esigenza  sia sul fronte della sicurezza dei risparmi in caso di crisi del gestore (per legge quanto accumulato è intoccabile) sia su quello della buona gestione degli investimenti, regolamentati dall’apposita autorità di vigilanza, la Covip.

Un altro elemento ricercato, per il 33% dei risparmiatori, è la flessibilità dei versamenti, a seguire  per il 32% è importante la possibilità di proteggere le persone care e di trasferimento della somma accumulata da un fondo a un altro.

Per quanto riguarda il mezzo tramite cui reperire le informazioni sul risparmio previdenziale il 67% sostiene di preferire il canale digitale rispetto a quello tradizionale.

I fondi pensione italiani come si posizionano rispetto a queste ulteriori esigenze?

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire come si risparmia in Europa per la pensione e come rispondono a queste diverse esigenze i fondi pensione italiani.