Paschal DonohoeIl ministro delle Finanze irlandese è il nuovo capo dell’Eurogruppo

Sconfitta alla seconda votazione la grande favorita: la ministra dell’Economia spagnola Nadia Calviño che aveva ottenuto l’appoggio di Spagna, Francia, Germania e Italia

Afp

Il ministro dell’economia irlandese Paschal Donohoe è il nuovo presidente dell’Eurogruppo, l’organo che riunisce i 19 ministri delle Finanze dei Paesi con l’euro. I suoi colleghi lo hanno eletto alla seconda votazione con scrutinio segreto.  Donohe subentra  a Mario Centeno il cui mandato di due anni e mezzo scadrà il 13 luglio.

Perde così la corsa la grande favorita, la ministra dell’Economia spagnola Nadia Calviño che aveva ottenuto l’appoggio di Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia e Italia.

Donohe è iscritto a Fine Gael, partito irlandese di centrodestra appartenente in Europa alla famiglia dei popolari, il 45enne ministro ha ottenuto l’appoggio dei Paesi del centronord contrari alla vittoria di Calviño, considerata poco imparziale.

Il profilo di Donohoe è considerato da molti analisti perfetto per il ruolo perché l’Irlanda in questi anni è sempre riuscita a mantenersi equidistante sia dai “falchi”, i paesi del Nord più rigorosi in materia economica, che da quelli del Sud. Una caratteristica che tornerà molto utile se il negoziato sul piano della Commissione europea da 750 miliardi di euro arriverà nell’Eurogruppo.

 

 

 

 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta