Lascia la presidenza dell’EurogruppoMario Centeno si dimette da ministro delle Finanze portoghese

Entro il 15 giugno il politico lusitano abbandonerà il suo incarico nel governo Costa. Secondo la stampa locale sarà il prossimo governatore della banca centrale del Portogallo. Il 13 luglio scade il suo mandato anche come capo dell'organo che riunisce i 19 ministri dei Paesi con l’euro

L’uomo che ha salvato l’economia portoghese dal collasso si dimette per un incarico più prestigioso. Sembra questa la parabola di Mario Centeno ha deciso di abbandonare la carica di ministro delle Finanze portoghese entro il 15 giugno. Al suo posto arriverà Joao Leao, attuale segretario di Stato del Bilancio. Secondo la stampa locale potrebbe essere lui il prossimo governatore della Banca del Portogallo. 

Centeno, definito da Wolfgang Schauble il “Cristiano Ronaldo dei ministri delle finanze europei” lascerà anche l’incarico di presidente dell’Eurogruppo, l’organo che riunisce i ministri dell’Economia dei 19 Paesi con l’Euro. Il politico lusitano ha annunciato su Twitter che non si ricandiderà per un secondo mandato: «Lancerò l’invito a presentare candidature e descriverò il processo per le elezioni, previsto per l’Eurogruppo del 9 luglio».

Il suo successore potrebbe essere la ministra dell’Economia spagnola Nadia Calviño, socialista e dell’Europa del Sud, caratteristiche identiche al portoghese. Si manterrebbe l’equilibrio politico e geografico tra le cariche dell’eurozona.

 «Mario, hai fatto un ottimo lavoro per l’Europa!». Così Paolo Gentiloni, commissario europeo all’Economia, ha commentato la notizia delle dimissioni di Centeno. In carica dal gennaio 2018 ha dovuto gestire la fase più calda dei negoziati dell’eurogruppo subito dopo lo scoppio della pandemia. 

,Alcuni diplomatici avevano rivelato al Frankfurter allgemeine zeitung imalumori dei ministri delle finanze europei che accusano Centeno di aver gestito male le trattative, interrompendo più volte le videoconferenze per parlare singolarmente con i politici più ostici e lasciando gli altri al buio in attesa di novità. Come è successo nella riunione dell’8 aprile dove i ministri hanno discusso per 16 ore sul pacchetto di aiuti.

Chi è Mario Centeno, il socialista portoghese che vuole cambiare l’Europa

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta