Leadership per il cambiamentoLinkiesta lancia il premio donna Europea dell’anno

La giuria composta da Emma Bonino, Mara Carfagna, Lia Quartapelle, Anna Zafesova, Sofia Ventura, Flavia Perina, Andrée Ruth Shammah, Simona Bonafé sceglierà la donna che nel 2020 si è più distinta nella politica del nostro continente

Un nuovo premio per scommettere ancora sull’esperimento Europea. Nel bel mezzo della pandemia, ad aprile, Linkiesta ha lanciato un quotidiano per raccontare la politica del nostro continente con approfondimenti di ampio respiro, le notizie che contano da Bruxelles, rubriche per raccontare l’Unione da punti di vista originali, interviste ai protagonisti, e una newsletter settimanale per spiegare le domande considerate troppo banali dagli addetti ai lavori.

Questa estate Linkiesta ha deciso di raddoppiare la sua scommessa, producendo con Europod il primo podcast originale della sua storia: Oltre l’Europa. Una serie di sei puntate per raccontare i nodi irrisolti del Continente che ha vinto il premio Trust Stars4Media come progetto che ha contribuito più di ogni altro a stimolare la fiducia e comprensione reciproca attraverso l’Europa. A ottobre è uscito un numero cartaceo di Europea dedicato alle sfide contro nemici interni ed esterni che dovrà affrontare l’Unione nei prossimi mesi.

Ora Europea diventa anche un premio, Europea dell’anno, dedicato alla donna che si è più distinta quest’anno nel Continente e che ha ispirato il cambiamento con la sua leadership. A scegliere la vincitrice del 2020, oltre alla redazione, sarà una giuria d’eccezione composta da otto personalità: Emma Bonino, Mara Carfagna, Lia Quartapelle, Anna Zafesova, Sofia Ventura, Flavia Perina, Andrée Ruth Shammah e Simona Bonafé. Ci saranno poi due menzioni speciali che Linkiesta Europea ha deciso di dedicare alle donne che hanno inciso di più nel Parlamento europeo e nella Commissione.

La donna europea dell’anno sarà resa nota entro la fine del 2021.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta