Non solo cioccolataTiramisù, caciocavallo e buoni propositi: uova di Pasqua alternative

Per scoprire le sorprese dei dolci pasquali più amati dai bambini (e non solo) basta assaggiarli e farsi conquistare dagli aromi che pasticceri, cioccolatieri, chef e persino casari hanno nascosto nelle loro proposte. Abbiamo selezionato per voi le nostre preferite

Dopo la selezione delle colombe da supermercato più buone dell’anno, ecco le scelte della redazione per sperimentare le uova di cioccolato migliori di questo 2021. Non è una vera e propria classifica, quella di Gastronomika, ma una selezione attenta a seguito delle nostre degustazioni (ebbene sì, le abbiamo davvero provate tutte). Lasciamo scegliere a voi, tra queste, quelle che amate di più, e speriamo ci raccontiate dopo averle gustate quali sono le vostre preferite. 

La Perla

Il dolce più celebre al mondo diventa protagonista di un Uovo Tiramisù, che si ispira alla pluripremiata ricetta dell’omonimo tartufo del brand. Volete qualcosa di più dell’uovo? Ecco i prodotti da forno lievitati naturalmente che quest’anno si accompagnano a un assortimento di tartufi di cioccolato, in una preziosa latta turchese. Si acquista sull’e-shop del brand, che permette anche di far arrivare un dolce pensiero a parenti e amici lontani. (AP)

Bombè

La pasticceria di Parma spedisce in tutta Italia uova pasquali, all’elevato valore aggiunto, create in collaborazione con il Porto di Coenzo, il centro di integrazione sociale per persone con disabilità situato a Coenzo di Sorbolo. All’interno delle uova di Bombé scopriamo infatti sorprese provenienti dall’Atelier della pelle, laboratorio nato all’interno del centro, una realtà innovativa e unica nel suo genere, che propone piani personalizzati di sviluppo delle capacità attraverso la creazione di prodotti esteticamente gradevoli e di qualità, che si sono avvalsi nel tempo di collaborazioni con eccellenze del territorio come Bulgari e Max Mara. La partnership tra Bombé e il Porto di Coenzo rientra in Bombé Circle, l’iniziativa che promuove piccole alleanze a km0 con realtà artigianali di pregio che conferiscono ulteriore valore all’offerta di Bombé e sono in linea con la sua filosofia di Manifesta Bontà. (AP)

Solbiati Cioccolato

Simona Solbiati, ama particolarmente i soggetti dedicati alla Pasqua e ha saputo dare vita a simpatici e buffi animaletti adatti al pubblico dei più piccini ma non solo. Lasciandosi ispirare dagli animali della fattoria ha creato delle piccole sculture in cioccolato partendo da forme sferiche e ovoidali, come Batuffolo la pecora, il cui vello è formato da oltre 25 piccole semisfere di cioccolato, l’adorabile Claretta la gallina e le colorate anatre. Ci sono anche le uova tradizionali decorate a mano con disegni floreali e di ispirazione primaverile o con piccoli cuori, suo marchio di fabbrica. Ma il must è l’uovo alto rilievo. Un guscio di cioccolato fondente, una lastra tagliata a mano in cioccolato al latte a cui viene applicato un soggetto pasquale: l’utilizzo di diverse tipologie di cioccolato realizza un gioco di colore che mette in risalto le varie parti della composizione. Per intenditori che non hanno paura di rompere un capolavoro che richiede sei ore di lavoro. (AP)

Sadler & Fusto

Si chiama Duetto e non solo perché è composto da due scrigni, ma anche perché a realizzarlo è un duo d’eccezione, Claudio Sadler e Gianluca Fusto, che come in un duetto di musica classica hanno composto il loro uovo di cioccolato in edizione limitata, disponibile in solo 100 pezzi. Duetto è impreziosito da frutta secca caramellata e le due parti sono arricchite da uno strato sottile di cioccolato bianco e dulce de leche. Il tutto sorretto da una base realizzata con wafer, cioccolato e miglio. Una vera opera d’arte capace di coinvolgere tutti i sensi.

Zaini Milano

Coniglietti pasquali di foggia vittoriana e deliziose tavolette con un incarto speciale per l’occasione, oltre alle uova decorate con tulle colorato: l’azienda cioccolatiera milanese offre alternative inconsuete alla classica proposta pasquale. E a Milano, ordinando direttamente al negozio, si può usufruire di una consegna a domicilio davvero speciale, fatta dal personale dell’azienda su una splendida FIAT 1100 d’epoca – classe 1949 – adibita a furgoncino, con cambio a doppietta e motore originale, ma con il basso impatto ambientale dato dal gpl. (AP)

Forno Brisa

Dopo i lievitati, la novità del forno bolognese sono le uova di cioccolato, artigianali e realizzate con cioccolato interamente autoprodotto dai Brisa. Si parte da fave di cacao coltivate in permacultura in Perù, che poi vengono tostate nel forno del pane nel loro laboratorio in Bolognina e, dopo diversi passaggi, trasformate in cioccolato. In questo caso, un 70% Perù. Si possono ritirare solo in negozio. (AP)

Bodrato Cioccolato

L’azienda di Novi Ligure, celeberrima per i suoi boeri, replica il suo best seller nell’Uovo Boero: cioccolato fondente 60% e amarene di Bagnaria candite, pungenti e dolcissime. E se cercate qualcosa di ancora più godurioso, posto che esista, c’è l’Uovo Pistacchio, composto da una prima base di fondente con pasta di pistacchio, ricoperta di cioccolato bianco al pistacchio e granella. Se non vi accontentate mai, c’è l’Uovo Doppio Strato: uno con Gianduia e granella di nocciola caramellata, l’altro di sottilissimo cioccolato al latte o fondente. (AP)

Uovo Pistacchio

Paolo Griffa

È una bomba nel vero senso del termine la proposta per Pasqua dello chef stellato di Coumayeur, che ha costruito un ordigno di cioccolato, inviato con con una grafica tanto di martelletto e base, per una ‘rottura’ che sia essa stessa un’esperienza. Il tutto in una confezione con una grafica fumetto che diverte i piccoli e strizza l’occhio ai tanti adulti in cerca di dolcezza. Un capolavoro di bontà, da scoprire a martellate. Come ogni uovo di Pasqua che si rispetti, non manca la sorpresa: in 4 delle Easter Bomb di Paolo Griffa ci sarà il Golden Bomb Ticket, che permetterà ai vincitori di godere di un pomeriggio in Val Ferret, alla scoperta delle erbe spontanee e di un Pic Nic bucolico. Disponibile sul sito (AP)

Pasticceria Martesana

Tante e tutte di grande impatto le proposte della pasticceria milanese: Fragolosona, Cioccococco e Martesananas, le inedite uova di cioccolato dalle fantasie e decorazioni esotiche sono giocose e divertentissime, e esprimono tutta la rinascita della Primavera. Se preferite uno dei classici della pasticceria, quest’anno c’è anche in versione solidale, a favore di VIDAS e la Casa Sollievo Bimbi: un progetto che in pasticceria hanno sostenuto molto e che darà doppia dolcezza, a chi compra ma anche a chi ne riceverà i proventi. (AP)

L’uovo dello chef Antonio Zaccardi e del cioccolatiere Guido Gobino

Un uovo che si ispira all’arte giapponese del Kintsugi, ovvero la ricostruzione di oggetti di ceramica rotti utilizzando un impasto dorato è la perfetta metafora dell’ultimo anno, che necessita una ricostruzione. Ecco allora la proposta raffinata e unica di queste uova pezzi unici, realizzate utilizzando questa tecnica elegante dallo chef Antonio Zaccardi e dal cioccolatiere Guido Gobino. Il packaging, progettato da Freejungle, è una serigrafia oro su fondo bianco. Le stampe sono realizzate tutte a mano e ogni box è numerato: averete il coraggio di romperle? (AP)

Matteo Baronetto

Anche per lo chef del ristorante torinese Del Cambio l’uovo è bianco candido, ed è espressione di una ricerca attenta e approfondita, che dà vita a un uovo Im-perfetto. La magica ambivalenza dell’uovo, così semplice eppure nutriente, affascina sin dalla più tenera età Matteo Baronetto, tanto da diventare un oggetto di forte valenza simbolica sia nel suo percorso di vita che in quello gastronomico. Il cioccolato è di Guido Gobino e fonde cacao di tre origini diverse, ognuna delle quali emerge per una nota specifica: dolcezza dal Venezuela Rio Caribe, nota tostata dall’Ecuador, fresca acidità dei frutti rossi dalla Tanzania. La scelta del colore, candido come un vero uovo, è assolutamente non casuale: il colore si esprime nella massima purezza del bianco, in cui si tocca l’innocenza e la pienezza del pensiero libero. A completare il quadro di esperienze sensoriali dell’Uovo, anche la componente uditiva, qui rappresentata dalla sorpresa edibile: l’azione dello scuotere l’uovo produce suoni che si amplificano all’assaggio e il contenuto destruttura la degustazione. (AP)

Lula

Due le proposte di Luca Lacalamita per questa Pasqua: l’uovo geometrico, dalla forma davvero inconsueta e dalla texture opaca con tocchi dorati a impreziosire il cioccolato Guanaja 70% temperato a mano. Dentro, le pepite di ChocoAir, una lavorazione artigianale di cioccolato fondente soffiato, ricco di bollicine: uno stupore di aria al sapore di cioccolato. Accanto all’uovo il Galletto Murgiano, omaggio del pasticcere alla Murgia pugliese, che durante la primavera fiorisce ed esplode di colori. In un guscio di cioccolato bianco colorato, il cremino croccante di mandorle Filippo Cea di Puglia è sigillato da un sottile velo di cioccolato caramellato. Si compra tutto online. (AP)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lula – Pane e Dessert (@lulatrani)

Pasticceria Chiara

C’è la perfezione: l’uovo. C’è l’imperfezione: l’uomo. Se unisci le due cose avrai l’emozione, secondo Fabio Longhin che per Pasqua ci stupisce con uova geometriche dalle forme complesse, che danno vita a un uovo davvero “diverso”. Come l’uovo Covi-amo, o il Mai Paura, nato per essere regalato a chi condivide la frase di Anna Frank: “viviamo tutti con l’obiettivo di essere felici, le nostre vite sono diverse, eppure uguali”. Questo progetto solidale nasce dalla fantasia e dalla generosità dai due Maestri Pasticceri Fabio Longhin Lele Magni. (AP)

Pasticceria Buonarroti

Per la Pasqua 2021, infatti, la vera sorpresa sarà regalare un sorriso a tutti i bambini ricoverati nelle strutture dove la Fondazione è presente. Come? Attraverso la vendita di pulcini di cioccolata abbinati all’inconfondibile naso rosso da clown di Dottor Sorriso. (AP)

Dolceria Bonajuto

Dalla dolceria modicana raccontano che le loro uova di Pasqua da comprare online sono un piccolo rito di normalità come auspicio di tempi migliori. E mai colore fu più profetico: verde che è il colore che caratterizza il pistacchio siciliano ma che è altresì simbolo di fiducia e speranza, e ci pare perfetto per questo periodo. Come perfetta è la texture di queste uova, che sembrano delle Chanel matelassé versione golosa, fatte di cioccolato bianco Bonajuto al pistacchio. C’è anche la versione rosa con estratto di paprika per i più intraprendenti, mentre per chi vuole stare su gusti più convenzionali c’è l’uovo di Cioccolato 65%, alla vaniglia. (AP)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antica Dolceria Bonajuto (@bonajuto)

Pasqua by Il Marin

Solo 40 uova per omaggiare il mare e il porto antico di Genova: è questo il progetto pasquale più interessante de Il Marin. Lo chef Marco Visciola propone una limited edition, con quattro diversi tipi di uova da 350 grammi, realizzati in collaborazione con Buffa, storica cioccolateria artigiana di Genova: Polpo, al cioccolato fondente; Tonnarella, cioccolato fondente e lavorazioni ai 3 cioccolati; Ostrica, ai 3 cioccolati; Vele, cioccolato fondente con inserti di cioccolato bianco. All’interno, una sorpresa sempre diversa grazie a dei ticket di diverso colore. Come ne La Fabbrica di Cioccolato c’è anche un golden ticket valido per un pranzo o una cena presso il ristorante Il Marin di Genova. Colore di zona permettendo. (SL)

Baratti & Milano

Oltre che per la bontà dell’uovo, per la Pasqua 2021 vale la pena scegliere l’uovo di Baratti & Milano per il design della confezione. Il Cilindro portagioie di Gran Classe è una confezione luxury che va a racchiudere le diverse versioni del dolce. Il Cilindro è stato ritrovato negli archivi storici e riadattato alle esigenze delle moderne spedizioni: la scatola proteggerà l’uovo anche grazie a una carta croccante rappresentante una mappa di Torino del 1925, rinvenuta anch’essa negli archivi (nel libretto delle Tessere di Riduzione dell’Esposizione Nazionale di Chimica pura e applicata all’Industria del 1925). All’interno del cilindro si troveranno inoltre: diversi adesivi decorativi storici; un cartoncino di ringraziamento predisposto ad accogliere un messaggio di auguri scritto a mano personalizzabile; e infine un aeroplanino-origami da costruire, realizzato con la cartina grafica delle caramelle classiche. Si potrà acquistare online e far recapitare comodamente in tutta Italia e nel mondo (in tutta Europa, ma anche in USA e Azerbaigian). (SL)

L’uovo davvero alternativo

Il Caciocavallo si traveste da uovo di Pasqua. L’idea nasce per legare un prodotto identitario del territorio pugliese alla più sacra delle feste religiose. «È un’alternativa al solito cesto pasquale – spiegano da Artigiana Caseificio – È meno ingombrante e lo si può mettere direttamente nella busta della spesa, già pronto per essere regalato». Definito anche “l’uovo per i grandi”, è il contenuto stesso la vera sorpresa. Tolto l’involucro, non resta che gustare questo caciocavallo, un formaggio a pasta filata realizzato con il latte crudo che ogni giorno viene munto sul territorio di Putignano. (SL)

Il caciocavallo molisano

Questo uovo è davvero speciale, marchiato a fuoco e confezionato come un mazzo di fiori primaverili. Latte 100% italiano, sapienza di famiglia: non per fare un uovo di cioccolato, ma per creare una delizia di formaggio. Prodotto solo con latte vaccino, la sua forma a pera con strozzatura e il marchio a fuoco lo rendono unico, come questa confezione ironica e divertente che racchiude un formaggio dal profumo intenso, dal sapore pastoso, caratterizzato dalla dolcezza se è giovane e dalla piccantezza se è più maturo. È il prodotto di punta dell’azienda Di Pasquo, e il marchio di qualità di questa realtà nata nel 1956.

 

Gay-Odin

Un uovo gigante per celebrare il Sommo Poeta: la Storica Fabbrica del Cioccolato Gay-Odin gay-odin.it dedica ai 700 anni dalla nascita di Dante un uovo realizzato con trecentocinquanta chili di cioccolato distribuiti su due metri e mezzo di altezza, che i maestri artigiani della casa hanno decorato un disegno che trae ispirazione dall’affresco del 1465 “La Divina Commedia illumina Firenze” custodito nel duomo di Firenze, riportandolo a mano libera. Accanto a questo vero capolavoro, le “normali” uova di cioccolato Gay-Odin sono un perfetto equilibrio di gusto e raffinatezza estetica. Per chi ama il gusto croccante, il cioccolato incontra la migliore frutta secca: c’è l’uovo di cioccolato al latte e noci di Sorrento, quello fondente ricoperto di granella di pistacchi siciliani oppure quello al latte rivestito con nocciole piemontesi IGP. Per gli amanti dei sapori intensi, l’uovo extrafondente con fave di cacao tostate, l’uovo al fondente senza zuccheri aggiunti oppure quello fondente al peperoncino. Senza dimenticare le uova ricoperte di Cioccolato Foresta e quelle al gianduia, oltre alle uova glassate. (DG)