Da Schuman al futuroIl 9 maggio Milano si colora di blu per la Festa dell’Europa

Su iniziativa della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, e con il patrocinio del Comune di Milano, alcuni dei principali monumenti cittadini, tra cui Palazzo Marino, Castello Sforzesco e Arco della Pace proietteranno il simbolo dell’Unione europea per celebrare i settantuno anni dalla Dichiarazione Schuman.

Unsplash

Sono trascorsi 71 anni dal 9 maggio 1950, quando il ministro degli esteri francese Robert Schuman pronunciò una dichiarazione passata alla storia: «L’Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto».  Da allora si celebra ufficialmente la festa dell’Europa, istituita dalla Comunità Economica Europea in occasione del vertice tenutosi a Milano nel 1985 per la creazione di un nucleo economico europeo come primo passo verso una futura Europa federale. 

Su iniziativa della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, e con il patrocinio del Comune di Milano, alcuni dei principali monumenti cittadini, tra cui Palazzo Marino, Castello Sforzesco e Arco della Pace proietteranno il simbolo dell’Unione europea per celebrare i settantuno anni dalla Dichiarazione Schuman. Anche la Regione Lombardia ha deciso di illuminare il Pirellone dei colori europei per l’occasione. Le immagini saranno mostrate a partire dalle 21:30, ma sarà possibile vederle anche dopo le 22 dai canali Facebook, Instagram e Twitter della Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club