Una vita per la JuventusÈ morto Giampiero Boniperti

Era presidente onorario della squadra bianconera, di cui è stato una bandiera prima come calciatore e poi come dirigente. Avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio

(da YouTube)

È morto nella notte a Torino per una insufficienza cardiaca Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus, di cui è stato una bandiera prima come calciatore e poi come dirigente. Lo rende noto la famiglia all’Ansa. Boniperti, che negli ultimi anni si era ritirato a vita privata, avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio. I funerali si svolgeranno nei prossimi giorni in forma privata per volere della famiglia.

«Alla Juve posso fare solo un augurio: continuare a vincere perché, come sapete, rimane sempre l’unica cosa che conta…», aveva raccontato all’Ansa con una lettera scritta di suo pugno per i suoi novant’anni. Quella frase, «vincere non è importante, è l’unica cosa che conta», è il marchio di fabbrica della Juventus, un monito per chiunque indossi la maglia bianconera. Giampiero Boniperti quella casacca l’ha portata per 444 partite.