Le origini della CancellieraCome Angela Kasner è diventata Angela Merkel

Nella seconda puntata del podcast “La mia domanda ad Angela Merkel”, una meticolosa indagine giornalistica fa luce su cosa faceva la leader della Cdu quando il muro di Berlino e come pochi mesi prima è riuscita furbamente a evitare di lavorare per la Stasi

Europod

Dopo aver approfondito le sue origini nell’episodio precedente, Emilia passa a indagare su cosa stesse combinando Angela tra i 20 e i 30 anni. Scopriamo come la signorina Angela Kasner è diventata la signora Angela Merkel e com’è riuscita furbamente a evitare di lavorare per la Stasi. Scopriamo dov’era quando il muro di Berlino è stato abbattuto e cosa ha deciso di fare dopo un evento così cruciale nella storia della Germania.

Gli ospiti presenti in questo episodio sono:

-Joyce Mushaben, scienziata politica, ex professoressa alla Georgetown University ed autrice di “Becoming Madam Chancellor: Angela Merkel and the Berlin Republic”.

-Michael Schindhelm, cineasta, curatore ed ex collega di Angela Merkel in un laboratorio della Germania dell’Est.

-Rainer Eppelmann, politico, ex Ministro nella DDR e membro della CDU.

A qualche giorno dalle elezioni federali in Germania, la nuova piattaforma di podcast europei EuroPod presenta la serie La mia domanda ad Angela Merkel Antoine Lheureux, il fondatore di EuroPod e produttore della serie, spiega a Linkiesta le ragioni di questo nuovo progetto: «Angela Merkel che è Cancelliera della Germania da 16 anni. Tuttavia, rimane relativamente sconosciuta al di fuori della Germania: in pochi sanno da dove viene o quale sia la ragione della sua longevità in politica. Ci è sembrato quindi importante sfruttare la libertà offerta dal formato podcast per offrire una serie originale su questa personalità fuori dal comune. Abbiamo prodotto un documentario in cui la finzione si intreccia alla realtà, sulla base di una meticolosa indagine giornalistica e sul contributo di ospiti prestigiosi».

Ascolta le altre puntate della serie qui o nel sito ufficiale di Europod

 

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club